12.3 C
Vigevano
mercoledì, Settembre 30, 2020
More
    Home Cultura e tempo libero Luigi Bocca: ritratti di famiglia

    Luigi Bocca: ritratti di famiglia

    L’Associazione culturale “Officina delle Idee” di Vigevano invita all’inaugurazione della mostra dedicata a Luigi Bocca e alla visita guidata. La mostra è ospitata presso la Pinacoteca Civica “Casimiro Ottone” che si trova presso il Castello Sforzesco, Sala 10. La rassegna si terrà dal 19 settembre al 20 ottobre. La mostra, ha il patrocinio del Comune di Vigevano e il sostegno dell’Associazione Amici di Palazzo Crespi, e cade al novantesimo anniversario della morte; l’esposizione intitolata “Ritratti di famiglia” vuole infatti porre l’accento sulla stretta correlazione che legò Luigi Bocca alla sua cerchia familiare, non solo in termini affettivi ma anche in qualità di soggetti prediletti per alcune delle sue opere maggiori.

    Lo scopo della retrospettiva, composta principalmente da opere inedite e provenienti da collezioni private, è mostrare il percorso artistico che si snoda tra opere ritrattistiche o di figura. Ci sarà anche un’appendice dedicata a nature morte, paesaggi e alcuni bozzetti e opere preparatorie che documentano i lavori decorativi al Santuario della Madonna di Pompei a Vigevano. Sarà l’occasione per presentare il libro monografico su Luigi Bocca che arricchisce la serie di monografie dedicate ai pittori vigevanesi e sarà possibile prenotare la propria copia numerata a tiratura limitata. Sabato 19 settembre e domenica 20 settembre visite guidate (massimo 20 persone) alle ore 10.30 e alle ore 16. L’ingresso alla Sala 10 prevede il pagamento del biglietto d’ingresso alla Pinacoteca Civica “Casimiro Ottone”. A causa della normativa anti-Covid e per evitare spiacevoli disguidi, è richiesta la conferma al numero 3924573091. La referente per l’Associazione Culturale “Officina delle Idee” della mostra è Chiara Anna Aimaretti Fontanarosa (3924573091).

    Ig

    Originario dei Piccolini, frazione alle porte di Vigevano, Bocca nasce nell’aprile del 1872 in una famiglia di modeste condizioni. Costretto a rinunciare alla sua passione per la musica a causa delle ristrettezze economiche, il giovane Bocca alterna il lavoro nella falegnameria paterna con la frequentazione della Scuola di Disegno e Decorazione della Fondazione Roncalli. Ottenuta una borsa di studio, Bocca completa la sua formazione artistica nella prestigiosa Accademia di Brera, a Milano: dopo un periodo trascorso a Torino torna a Vigevano, si sposa con Caterina Pensa ed entra in contatto con un gruppo di artisti di gran valore come Vincenzo Boniforti, Casimiro Ottone e Ambrogio Raffele. È questo un periodo di intenso lavoro con la decorazione di ville private e delle chiese parrocchiali di Cassolnovo, Parona e a Vigevano la chiesa dell’Immacolata, la Cappella dell’Istituto Negrone e, in collaborazione con il figlio Carlo e Casimiro Ottone, il Santuario della Madonna di Pompei. Il lavoro più importante resta però la decorazione della Piazza Ducale realizzata con Casimiro Ottone nei primi anni del ‘900. Oltre all’attività di decoratore e di pittore a fresco, Luigi Bocca ricopre la carica di Insegnante e Direttore della Scuola di “Disegno e Decorazione” presso l’Istituto Roncalli.

    POPOLARI

    Addio ad Aldo Pollini

    Si è spento nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 marzo, dopo qualche giorno di ricovero in ospedale, Aldo Pollini, di anni 82...

    Coronavirus, al Beato Matteo calano i ricoveri

    «La mia impressione è che probabilmente abbiamo raggiunto il picco di contagi». Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo, avanza questa ipotesi perché...

    I canali ufficiali

    1,417FansLike
    81FollowersFollow

    Speciale elezioni Vigevano 2020 - comunali e referendum

    - Advertisement -

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it