12.3 C
Vigevano
sabato, Dicembre 3, 2022
More
    HomeCultura e tempo liberoMezzana Bigli, in 600 da tutta Italia al concorso letterario

    Mezzana Bigli, in 600 da tutta Italia al concorso letterario

    Quasi 600 opere da tutta Italia per un paese di poco più di mille abitanti. É la prima edizione del concorso letterario indetto dalla biblioteca “Silvia Guerra” di Mezzana Bigli, che sabato 8 ottobre ha premiato i sei vincitori.

    «La cerimonia – spiega l’assessore Claudio Pasquali – avrebbe dovuto tenersi a giugno, ma l’alta partecipazione, con 380 poesie e 180 racconti, ha costretto la giuria a un lavoro impegnativo, perché nel complesso i lavori erano di alta qualità, quindi abbiamo rimandato tutto alla festa patronale». La giuria era composta per le poesie da Piero Ferrari, Federico Radice Fossati, Giovanna Tosi, Lucio Tosi, e per i racconti da acconti Stefania Arienti, Paola Delton e Luisa Mirabelli. Primo classificato per la sezione poesia Attilio Giannoni di Castelletto sopra Ticino (Novara) con “A due passi dalla primavera”; seconda Elisabetta Liberatore (L’Aquila) con “Piccole storie dimenticate”; al terzo posto Adriano Viola di Roccanova (Potenza) con “Comunque bella”. Vincitore per la sezione racconto Pierluigi Mondani di Vittuone (Milano) con “Le tabelline”, seguito da Roberto Ghidorsi di Romano di Lombardia (Bergamo) con “Spiegazioni di un padre in 5255 battute” e da Alessandra Gregori di Torino con “Di acqua e di me”.

    Molti gli studenti, tra i quali Pietro Gelli e Diego e Dario de Cicco, di 8 anni, ed Emma Basati di 14 anni, a cui sono state assegnate menzioni speciali. «Il livello generale era ottimo, – spiega il giurato Lucio Tosi – caratterizzato da una ricerca sul piano formale. La poesia è la voce sottaciuta dell’umanità». Così il conte Radice Fossati: «E’ stata un’ingiustizia premiarne solo sei, siamo stati molto vicini a dover tirare a sorte». E Stefania Arienti: «I racconti erano molto belli e trattavano aree tematiche come la guerra e la differenze di genere». Le opere arrivavano un po’ da tutta Italia: Udine, Firenze, Reggio Emilia, Como, Parma. Soddisfatissimo il sindaco Vittore Ghiroldi: «Una prima edizione per la quale non ci aspettavamo un risultato così grande». Il tutto grazie a un’idea di Anna Maria d’Aquino, della commissione biblioteca. Le premiazioni si sono svolte nella sala intitolata a Luigi Secondi, storico direttore della banda musicale ormai non più esistente e alla quale è stata dedicata una mostra di strumenti, nel 110° anno della fondazione.

    Davide Zardo

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,741FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764