12.3 C
Vigevano
sabato, Aprile 17, 2021
More
    HomeCultura e tempo liberoUn francobollo per la Piazza Ducale

    Un francobollo per la Piazza Ducale

    La Piazza Ducale sopra a un francobollo? Vigevano prova a giocarsi questa carta, con tutta la voglia di emergere e la grinta che occorrono. L’idea è partita da Giuseppe Arancio, membro del “Comitato Piazza Ducale – 530 anni”: «Io sono innamorato della storia e, soprattutto, sono innamorato di questa città. Trent’anni fa tentai la stessa impresa in occasione dei 500 anni della Piazza Ducale: la cosa naufragò, ma non mi sono arreso. L’anno scorso la nostra città ha concorso per diventare Capitale della Cultura: quest’anno voglio e vogliamo tentare questa carta».

    Quindi, l’idea partorita da Arancio è stata approvata dal “Comitato Piazza Ducale – 530 anni” e lo scorso 19 febbraio lo stesso comitato ha protocollato in Comune una richiesta finalizzata ad impegnare l’Amministrazione stessa perché promuova l’emissione di una carta-valore postale (ovvero un francobollo) al Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la nostra meravigliosa Piazza Ducale. La proposta è stata portata all’attenzione del sindaco e dell’amministrazione comunale e interessando il consigliere comunale di Vigevano Riparte Roberta Giacometti in qualità di presidente della Commissione Consiliare competente.

    L'Araldo - Piazza Ducale

    «Difatti nel 2022 si celebreranno i 530 anni dalla progettazione-costruzione della nostra amata Piazza Ducale, fortemente voluta da Ludovico il Moro per dare onore alla nostra città in quanto sede privilegiata del Ducato di Milano – continua Arancio – spesso ci dimentichiamo che Vigevano gode di un capolavoro del rinascimento italiano, un’opera unica nel suo genere per la sua bellezza artistica ed architettonica, che secondo il “Comitato Piazza Ducale – 530 anni” del quale faccio parte, merita di essere celebrata con un segno tangibile ed un riconoscimento nazionale. Oltre tutto si tratta di un’operazione che non impegna l’amministrazione a livello economico poiché non ci sono costi. A maggior ragione: perché non provarci?».

    Ora che l’istanza è stata protocollata l’avvocato e consigliere comunale Roberta Giacometti seguirà l’iter burocratico. Giuseppe Arancio, nel frattempo, ha già fatto un piccolo sondaggio chiedendo a 200 persone se preferiscono il francobollo in verticale o in orizzontale: «Vince chi lo vuole verticale – rivela – sono stati infatti 150 quelli che hanno preferito questo “formato”. «L’avvocato Roberta Giacometti con Vigevano Riparte – conclude Arancio – ha dato la più ampia disponibilità perché la nostra città possa tornare a godere del lustro che merita e possa ripartire in ogni ambito, dato questo drammatico momento storico». Non resta quindi che aspettare.

    POPOLARI

    I canali ufficiali

    1,492FansLike
    79FollowersFollow
    - Advertisement -spot_img

    Pubblicità

    Scrivici per informazioni sulle inserzioni, puoi promuovere la tua attività sul sito o sull'edizione cartacea: araldo@edizioniclematis.it