Appuntamento a Mortara giovedì 15, attesi oltre 250 mezzi in corteo

Voghera, Pavia e ora la Lomellina con Mortara: la protesta degli agricoltori arriverà anche nella città del riso con un corteo che si terrà il 15 febbraio. A partire dalle 9 del mattino 250 trattori percorreranno le vie cittadine per ricordare come i produttori di riso e grano siano colpiti dalla

presenza dei mercati asiatici – evidenzia il conte Carlo Besostri di Mede, titolare di diverse aziende agricole che si occupano della produzione di cereali – che servendosi dei prezzi bassi, stanno mettendo in campo una concorrenza sleale.

Il ritrovo è previsto nel parcheggio del cimitero, in via Tiziano Vecellio, con i trattori che successivamente percorreranno i tratti urbani della città, tra cui via Raffaello Sanzio, la rotatoria di corso Torino poi tutto corso Torino, corso Garibaldi, viale Ariosto, piazza Trento, strada Milanese. Per concludere si tornerà in cimitero.

LA MANIFESTAZIONE «Abbiamo ottenuto l’autorizzazione per organizzare la manifestazione anche a Mortara – prosegue Besostri – sono un agricoltore lomellino, ragion per cui al pari dei miei colleghi sento anche mia questa battaglia. C’è parecchia preoccupazione: era doveroso portare la manifestazione anche in quella che è conosciuta come la terra del riso». Il presidio coprirà tutto l’arco della giornata, dalle 9 fino alle 18 del pomeriggio. Besostri nel corso delle scorse settimane aveva rappresentato la terra delle risaie anche nelle manifestazioni che hanno avuto luogo a Voghera, Broni, Stradella e Pavia. Besostri sarà candidato alle europee con la Lega, ma in questi presidi «sarò presente unicamente come agricoltore e come lavoratore. A Mortara sono attesi 250 trattori, quindi auspico una buona adesione e partecipazione da parte di chi sarà interessato a partecipare». Richieste che di fatto trovano il benestare anche da parte dell’amministrazione comunale: «Sono proteste lecite e legittime – afferma il sindaco Ettore Gerosa – visto anche il momento e il periodo che stiamo attraversando. Come tutte le manifestazioni dovrà comunque svolgersi tenendo conto del rispetto delle regole. Gli agricoltori hanno tutto il diritto e il dovere di portare avanti questa battaglia». Previsti eventuali cambi di viabilità per consentire lo svolgersi del corteo, che verranno comunicati nel corso di questi giorni che antecedono la manifestazione.

Edoardo Varese

Le ultime

Conforto, cuore e anima per la pallamano

E’ l’anima e l’allenatore della pallamano Vigevano e ha...

Viaggio ad Assisi, l’esperienza sulle orme di Francesco

Un gruppo di famiglie della diocesi di Vigevano ha...

Viaggio in parrocchia / San Giorgio, una lunga storia ufficializzata nel 1772

La chiesa parrocchiale di San Giorgio è dedicata all’omonimo...

Gambolò, Multe del velox: bocciatura anche dalla Prefettura

La prefettura di Pavia ha iniziato ad accogliere i...

Login

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui