Vigevano-Magenta, il traguardo definitivo fissato al 2026

Ponte sul Ticino e Tratta C della Vigevano-Magenta: traguardo definitivo fissato al 2026. I collaudi di questa settimana sono proceduti senza intoppi. Per il ponte sul Ticino ora si attende entro aprile la pubblicazione del bando di gara per la realizzazione delle rampe d’accesso e non più tardi dell’anno corrente l’inizio dei lavori.

Il momento che bisogna attendere è quello che vedrà il compimento delle rampe d’accesso – spiega il sindaco Andrea Ceffa – e una volta uscito il bando, potranno prendere il via i lavori. Entro la fine del 2024 si potrà quindi procedere e ritengo che il tempo plausibile entro quando avere definitivamente pronto il ponte sarà di un anno e mezzo, massimo due. Il fatto che i test svolti questa settimana siano andati bene, rappresenta indubbiamente un ulteriore passo in avanti.

COLLAUDI Nel corso delle attività di sperimentazione e verifica, sono stati impiegati 16 camion, ognuno dei quali caricato con 45 tonnellate di materiale: l’intento era quello di testare ulteriormente il livello di capacità di resistenza dell’opera infrastrutturale. Il tutto è avvenuto sotto la supervisione dell’ingegnere Michele Mele. Altro collaudo risale allo scorso novembre: nell’occasione il ponte era stato collaudato utilizzando 17 camion, sempre a pieno carico. Nello specifico erano stati impiegati tre automezzi da 40 tonnellate e 14 da 45 tonnellate. Il responso da parte di tutti i tecnici e gli esperti che hanno seguito da vicino le attività è che l’opera risponde quindi a tutte le esigenze richieste. I lavori sono stati seguiti dal Consorzio Pangea di Pescara. Il progetto, il cui finanziamento è stato approvato a luglio dal consiglio provinciale, ammonta a un totale di 7 milioni e 730mila euro.

VIG Vigevano Ponte sul Ticino

LA TRATTA C Viabilità di accesso, in contemporanea al cantiere per la realizzazione della Tratta C della Vigevano-Magenta. L’intervento in questione ha una lunghezza di 7 km e interessa proprio i Comuni di Albairate Vermezzo, Abbiategrasso e Ozzero, nella Città Metropolitana di Milano. La gara d’appalto era arrivata il 28 dicembre dello scorso anno e le ditte interessate a partecipare avranno tempo fino al 27 febbraio per presentare domanda. L’8 marzo è invece in agenda l’apertura delle offerte. «Questo 2024 ha già dato segnali importanti per la realizzazione di due opere che Vigevano e il territorio attendono ormai da più di 20 anni – prosegue il primo cittadino ducale – siamo in dirittura d’arrivo per la viabilità d’accesso del ponte, proprio in contemporanea con il cantiere della Vigevano-Magenta. Preferisco rimanere cauto ma è innegabile che nel corso di questi ultimi mesi e non solo sono stati percorsi dei significativi passi in avanti, dai quali il territorio non potrà fare altro che trarne beneficio, in termini di viabilità e collegamenti con Milano».

Edoardo Varese

Le ultime

Parona, rinasce la piazza antistante San Siro

Adesso Parona ha una nuova piazza che è stata...

Gravellona, richiesto l’aiuto del Comune per sterilizzare una colonia felina

«Il comune intervenga per consentire la sterilizzazione di una...

Vigevano, a Palazzo Merula la scuola di Mastronardi

Con “La scuola di un tempo” il Lions club...

A lezione per riconoscere l’ictus

Riconoscere i sintomi dell’ictus per salvare vite. Questo lo...

Login

spot_img