Arriva da Vigevano il francobollo per la Duse

«Il Ministero e la Zecca dello Stato hanno scelto il mio quadro di Eleonora Duse per il francobollo commemorativo». L’ha annunciato sul suo profilo Facebook, l’artista vigevanese Cesare Giardini. La notizia è stata commentata con entusiasmo, calore e stima da coloro che conoscono e apprezzano la sua arte ma anche dai tanti amici che ha Cesare Coccoz Giardini.

FIEREZZA Anche lui non ha nascosto l’emozione e la fierezza: «Sono davvero molto molto contento – ci dice Cesare Giardini – mi sento onorato per questo riconoscimento e mi fa felice pensare che attraverso questo segno di profonda stima viene ricordata Eleonora Duse e, di riflesso, la nostra città». L’emozione c’è e si sente: d’altronde non si può non comprendere: «Sono emozionato e non faccio nulla per nasconderlo – afferma – sicuramente l’attestato riconosce la cifra della mia lunga esperienza artistica in giro per l’Italia e non solo, ho davvero attraversato tantissime città, capitali di stati stranieri, ma, per me questo grande riconoscimento, è motivo di profonda fierezza anche perchè ho voluto omaggiare la Duse e sono stato premiato: è una sensazione bellissima, straordinaria».

IL RITRATTO “Eleonora Duse” ritratto di Cesare Giardini, olio su tela è stato esposto allo Spazio B a Vigevano, alla Galleria Lazzaro by Corsi a Milano, allo Spazio Tadini a Milano, nella Strada Sotterranea del Castello Sforzesco di Vigevano ma anche esposto al teatro Cagnoni in occasione della cerimonia del premio Duse, organizzato dalla Banca Popolare di Vigevano e che, ogni anno, viene consegnato ad un’attrice di teatro che si è particolarmente distinta nell’anno. Vincitrice dell’edizione 2023 del premio è stata Giuliana De Sio: «Giunta dal cinema al teatro a testa alta – si legge nella motivazione – recita da sempre ruoli di donne poco consolatori». Il comune di Vigevano ha pensato di rispondere ad un bando della Zecca dello Stato e dal Ministero competente ad un bando per un francobollo commemorativo del centenario della morte della grande attrice, detta la Divina. «Stamattina mi è stato comunicato che il mio ritratto è stato scelto tra i partecipanti nazionali al bando – continua Coccoz – mi preme far conoscere è un particolare del quadro, che misura 150 per 120 centimetri, che vuole esprimere la trasfigurazione spirituale del volto dell’attrice quando recita». A sottolineare soddisfazione e stima nei confronti di Giardini per questo riconoscimento anche il sindaco Andrea Ceffa: «Siamo felici, la Zecca ha scelto la sua opera e ne siamo fieri: oltretutto si tratta di un quadro di non immediata lettura anche per questo motivo la nostra stima per Giardini cresce ancora di più».

Isabella Giardini

Le ultime

Parona, rinasce la piazza antistante San Siro

Adesso Parona ha una nuova piazza che è stata...

Gravellona, richiesto l’aiuto del Comune per sterilizzare una colonia felina

«Il comune intervenga per consentire la sterilizzazione di una...

Vigevano, a Palazzo Merula la scuola di Mastronardi

Con “La scuola di un tempo” il Lions club...

A lezione per riconoscere l’ictus

Riconoscere i sintomi dell’ictus per salvare vite. Questo lo...

Login

spot_img