12.3 C
Vigevano
lunedì, Luglio 26, 2021
More
    HomeCultura e tempo liberoVigevano, Settimana letteraria ispirata al canto di Paolo e Francesca

    Vigevano, Settimana letteraria ispirata al canto di Paolo e Francesca

    “Galeotto fu il libro”: ha questo invitante titolo la 20esima rassegna letteraria di Vigevano che torna dal 13 al 17 ottobre prossimi nella Cavallerizza del Sforzesco. Presentata nel corso di una conferenza stampa dal sindaco Andrea Ceffa, da Ermanno Paccagnini curatore dell’evento da parecchi anni, alla presenza di alcune delle rappresentanti del settore cultura del comune: Franca Ottoboni, la nuova dirigente Laura Re Ferrè; la rassegna costruisce il suo programma 2021 partendo da un verso di Dante Alighieri, tratto dal famoso racconto di Paolo e Francesca nel corso del canto V dell’Inferno «galeotto fu ‘l libro e chi lo scrisse»: quindi il libro è messaggero, non solo d’amore, come nel caso dei due illustri innamorati è anche il tramite per raccontare le emozioni umane e storie, reali e immaginarie. «Come da abitudine prima della pausa estiva presentiamo l’anteprima della rassegna letteraria – ha detto il sindaco Andrea Ceffa – l’edizione dello scorso anno è stata un successo nonostante abbiamo dovuto, per forza di cose, organizzare una edizione ridotta, che è piaciuta moltissimo, al pubblico. Quest’anno il tema sarà “Dante”». Gli ha fatto eco Ermanno Paccagnini: «Confermo, il tema è Dante, ma indagheremo uno degli aspetti meno ridondanti, la lingua. Oramai gli italiani non conoscono più la propria lingua: abbiamo deciso che questa rassegna può aiutare tanti a recuperare quello che a volte sembra perso per sempre». Alcuni autori hanno già confermato la loro presenza alla rassegna, ma, come ha detto Paccagnini «c’è ancora qualche “buco” da riempire: il problema è che non possiamo sapere quali saranno le condizioni generali nel nostro paese a ottobre: speriamo di non dover rinunciare alla rassegna per motivi di sicurezza sanitaria. La rassegna non avrà il premio letterario nazionale e internazionale». Una curiosità: il lockdown, la pandemia con tutto quello che ha significato vivere un periodo tanto difficile, ha prodotto un proliferare di libri. Tutti gli incontri avranno luogo in Cavallerizza, rispettando rigorosamente le regole imposte per tenere alla lontana il pericolo di contagi. «Speriamo che la campagna vaccinale continui anche in estate, senza interruzioni, l’augurio è quello di realizzare una rassegna senza problemi – ha concludo Ceffa – l’anno scorso abbiamo messo in piedi una rassegna di grande successo: c’era tanta, tanta tensione, ma le persone hanno seguito le indicazioni con estrema prudenza. Non ci resta che sperare che tutto vada per il meglio e che si possa tornare, magari tra due anni, a regime». La rassegna targata 2021 non sarà solo un’occasione per riprendere a incontrare scrittori e giornalisti in presenza, sarà soprattutto un segnale importante a sostegno del mondo culturale ed editoriale voluto da tutta l’amministrazione comunale, nonostante la sospensione temporanea del Premio Letterario “Lucio Mastronardi Città di Vigevano”. Tutti gli incontri saranno in presenza e in digitale, sul sito e sui social network della Rassegna Letteraria, per permettere una partecipazione anche a distanza, dopo il successo della passata edizione, continua così l’impegno per rendere la Rassegna aperta, inclusiva e accessibile, nonostante il numero contingentato del pubblico che sarà presente in Cavallerizza.

    Recalcati, Cottarelli e Lerner tra i vip

    La rassegna letteraria si aprirà mercoledì 13 ottobre alle 21 con una lezione/incontro di Massimo Recalcati: psicoanalista tra i più noti in Italia, e vedrà anche la partecipazione di Stefania Auci, lei, presenterà il nuovo volume della saga dei Florio, dai più definito “un caso letterario nazionale e non solo”. Seguiranno gli incontri con l’economista Carlo Cottarelli, poi con Gad Lerner e Laura Gnocchi, con il progetto editoriale e digitale noipartigiani.it ed Antonio Manzini, creatore del personaggio letterario e poi televisivo Rocco Schiavone. “Galeotto fu il libro”, sotto la direzione artistica di Ermanno Paccagnini, è un percorso che parte da un caposaldo della letteratura italiana, per indagare, attraverso la scrittura contemporanea, dai romanzi, ai gialli passando dalla saggistica di genere, «il rapporto con il libro e la lettura e i suoi risvolti comunicativi – ha detto Paccagnini – condividere con il pubblico il tema scelto è un modo molto efficace per discutere la lingua italiana, per comprendere la sua carica innovativa e propositiva nella struttura e nella musicalità». La rassegna è stata resa possibile grazie all’aiuto degli sponsor e sostenitori: l’Associazione Amici di Palazzo Crespi, il Caffè Commercio, Elettrica Cd di Davide Candusio, la Fondazione di Piacenza e Vigevano, e i partner L’Informatore Vigevanese e Vivi Vigevano. Tutte le informazioni sugli eventi: rassegnaletterariavigevano.it; Facebook @rassegnaletterariacittà divigevano; Twitter @premiovigevano; IG @rassegnaletterariavigevano.

    Isabella Giardini

    POPOLARI

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    I canali ufficiali

    1,537FansLike

    Pubblicità

    Per info sulla pubblicità:
    Email - araldo@diocesivigevano.it
    Telefono 3286736764