Perini lascia la presidenza della Elachem

Arriva come un fulmine a ciel sereno la notizia delle dimissioni di Sebastian Perini da presidente della Nuova Pallacanestro Vigevano. «Non è stata una decisione semplice da prendere – spiega lo stesso Perini – ma l’ho presa con dispiacere, con rammarico ma anche con serenità. Due anni fa, quando sono stato contattato dalla società, mi ero posto l’obiettivo di dare maggiore visibilità alla Pallacanestro Vigevano, portandola a livelli nazionali. Sono stati percorsi passi importanti, ma non nascondo che ultimamente si è verificata un’inversione di marcia rispetto alla visione iniziale».

LE MOTIVAZIONI Cambiamenti a livello strategico che hanno portato Perini a «fare un passo indietro. Ci tengo a sottolineare che ho ricevuto parecchio affetto da parte del pubblico e continuerò sempre a ribadire che i tifosi rappresentino una marcia in più per una città in cui la pallacanestro è particolarmente sentita come disciplina». Sebastian Perini era arrivato nell’estate 2022, subentrando a Donatella Rizzi.

LA SCALATA IN A2 Al termine della prima stagione sotto la sua presidenza, arriva la promozione della Elachem Vigevano in Serie A2, con largo anticipo rispetto a un programma preparato sui tre anni. Un traguardo che il pubblico ducale attendeva da oltre 13 anni. Poi, la grande sfida di strutturare la società per il professionismo e di creare i presupposti per mantenere la Serie A nell’anno in cui il campionato prevede ben 6 retrocessioni. Il consiglio di amministrazione è decaduto e già nella prossima settimana avverrà la riunione tra i soci per nominare quello nuovo. Perini ha comunque avuto modo di assistere alla sfida che ha visto al PalaElachem i ducali imporsi 76-70 contro Chiusi. Dopo tre sconfitte consecutive, la squadra di coach Pansa, scesa in campo senza Amici e con il forfeit di D’Alessandro dell’ultimo minuto per un fastidio muscolare alla coscia sinistra viene a capo dei toscani solamente negli ultimi due minuti grazie alle bombe di Peroni e di un Wideman capace di segnare 17 punti nella ripresa, dopo avere condotto il punteggio per oltre 30′ di gioco contro i 4′ degli avversari, senza tuttavia riuscire mai ad avere il pieno controllo del match. Agli ospiti non è bastato un super Tilghman, autore di 34 punti e immarcabile per l’intero incontro. La sfida si è decisa negli ultimi due minuti quando, sopra 71-64, Vigevano è stata riagganciata sul 71 pari, prima che i tiri dalla distanza consentissero alla Elachem di agganciare a quota 18 punti la Luiss Roma all’ottavo posto del girone verde.

NUOVO INIZIO Domenica i gialloblù affronteranno gli scaligeri della Tezenis Verona. Una sfida che assumerà un sapore ancora più particolare vista la conclusione della parentesi presidenziale targata Perini: «A Vigevano ho imparato davvero tanto e rimarrò un appassionato di pallacanestro».

Edoardo Varese

Le ultime

Parona, rinasce la piazza antistante San Siro

Adesso Parona ha una nuova piazza che è stata...

Gravellona, richiesto l’aiuto del Comune per sterilizzare una colonia felina

«Il comune intervenga per consentire la sterilizzazione di una...

Vigevano, a Palazzo Merula la scuola di Mastronardi

Con “La scuola di un tempo” il Lions club...

A lezione per riconoscere l’ictus

Riconoscere i sintomi dell’ictus per salvare vite. Questo lo...

Login

spot_img